Da lunedì 6 ottobre partirà la Carta Fedeltà finalizzata ad incrementare la gamma delle offerte dell’azienda con servizi gratuiti (misurazione del peso, misurazione della pressione, autoanalisi della glicemia), ai quali si aggiungono agevolazioni sull’acquisto di prodotti parafarmaceutici. La Carta Fedeltà, esibita all’atto del pagamento, darà inoltre la possibilità all’utente di ottenere uno sconto del 15% su prodotti cosmetici, dietetici, elettromedicali, fitoterapici, ortopedici, parafarmaci e puericultura. Infine, permette la partecipazione a progetti informativi e socio assistenziali di prossima istituzione, organizzati dal gruppo AFAM. Gli interessati avranno la possibilità di richiedere ed attivare la tessera gratuitamente in tutti i presidi Afam, dietro compilazione di apposito modulo. Oppure, scaricando lo stesso dal sito www.afamfoligno.com, e consegnandolo compilato e firmato presso le sedi Afam si avrà diritto al ritiro della Carta Fedeltà. Nel corso della conferenza stampa, D’Ingecco ha annunciato che nella fase di lancio sarà distribuito – sempre gratuitamente, un kit per l’alcol test, per valutare autonomamente la capacità di mettersi al volante. Una iniziativa di sensibilizzazione e prevenzione, che contribuisce in maniera fattiva alla riduzione degli incidenti stradali dovuti all’abuso dell’alcool.

“Le nostre iniziative iniziati – ha proseguito D’Ingecco, sono il frutto delle politiche di risanamento, ristrutturazione ed razionalizzazione delle risorse che in due anni hanno portato il bilancio in attivo, permettendo di reinvestire i proventi delle vendite in servizi all’utenza. I risultati raggiunti sono per noi un successo importante. Oggi l’azienda ha mezzi, risorse umane, strategie politiche tali da fidelizzare ed ampliare la clientela, migliorando i servizi offerti”.

“Non bisogna dimenticare – ha proseguito D’Ingecco, che le ultime normative hanno aperto la strada ad una concorrenza più agguerrita, alla quale il settore non era abituato né tanto meno preparato. Concorrenza che ha inciso sia sul ruolo della farmacia “tradizionalmente intesa” sia sul volume di attività e quindi sui ricavi e sui margini.

L’azienda, di conseguenza, ha cercato di ottimizzare le proprie strategie commerciali, sviluppando nuovi settori di business e sviluppando l’attuazione di sconti sul parafarmaco e non solo. In quest’ottica si inserisce l’introduzione della carta fedeltà. Le farmacie comunali potranno così offrire un assortimento completo di prodotti, garantire un servizio competente ed assicurare la convenienza, attraverso la realizzazione di ben 5 “parafarmacie interne” dislocate sul territorio comunale.

Vedi allegato